(MESSICO) QUATTORDICESIMO COMUNICATO DEGLI INDIVIDUALISTI TENDENTI AL SELVAGGIO.

exrctvgyubhnj

TRADUZIONE DEL QUATTORDICESIMO ATTENTATO DELLE ITS DA PARTE DELL’AFFINE  NICHILISTA “RAPACE”.

RICORDIAMO AI LETTORI INTERESSATI E DISINTERESSATI- CHE LE TRADUZIONI DI COMUNICATI A NOI AFFINI- SONO PUBBLICATE PER IL SANGUE INDISCRIMINATO CHE SOLCA E SPROFONDA NELLE VENE DEL NOSTRO CORPO-E NON PER UNA STUPIDA MODA DEL MOMENTO-PER SENTIRSI “PIZZICATI“ DALL’EFFLUVIO DEL PIACERE!

E DICHIARIAMO: QUESTA NON È MATERIALE PER GLI UMANISTI! CHE SI DICHIARONO “INDIVIDUALISTI” O ALTRO”! FATEVI DA PARTE!

PER IL TERRORISMO SELETTIVO-AMORALE E INDISCRIMINATO!

 

Comunicato pubblicato il 23 Agosto 2016

“E [disse] che resusciterebbe gli indi morti e [convertirebbe ] i vecchi in ragazzi,e se non andranno [alla ribellione contro gli invasori] che la terra si aprisse e [Lei] inghiottisse tutti loro”.

-Testimonianza di Andrés contro una strega guachichil. 1599.

A) Dell’Internazionale

“Il seme sta dentro di te, quel seme che si afferra alla terra, all’antico e il progenie, si afferra alla natura. Vari sono i fattori affinché il seme germini, per esempio l’umidità, il sole, il vento, i minerali della terra, la pioggia, etc., condizioni dell’ambiente che sono strettamente legate e in relazione, affinché un piccolo seme silvestre finisca per diventare un frondoso albero.

Per gli estremisti individualisti, per i guerrieri che ascoltano il richiamo del selvaggio, va questa breve parabola, capiranno molto bene a quello che ci riferiamo.

Che i suoi semi germinati si alzino verso i cieli”

Questo lo abbiamo scritto nel maggio del 2015 sotto il nome di “Consiglio dell’Uehuetlatolli” di Reazione Selvaggia (RS), e da allora il seme del confronto ha continuato a germinare non solo in Messico bensì in altri paesi.
Da non molte lune, l’Eco-estremismo si è posto violentemente in questa guerra affrancata da feroci Individualisti di differenti parti, rispondendo al richiamo del selvaggio, ascoltando le voci degli antenati in guerra contro l’alieno, affilando i coltelli, calcolando l’incendio, cronometrando l’esplosivo, allargando le attività delinquenziali, cospirando con l’oscurità e con l’ignoto, usando la retorica politicamente scorretta, esaltando le divinità con quello che facciamo, e altro.
Siamo la minaccia invisibile, la civetta notturna che spia la preda, la zanzara che punge in silenzio, il bellissimo tsunami che si manifesta improvvisamente, il caimano che sorge dalle profondità del pantano senza farsi notare, siamo la minaccia invisibile, e l’ha dimostrato totalmente l’Attentato indiscriminato eseguito alcune settimane fa dalla “Società Segreta Silvestre” in Brasile, con sorpresa di molti, un altro gruppo delle ITS sorto nel sud del continente.

L’esplosione della pentola a pressione fu il ruggito minacciante del giaguaro amazzonico, fu l’insieme della gamma di suoni di animali silvestri notturni nelle Amazzoni, furono le grida all’unisono di quelli “no-contattati”, che attaccano con fierezza le industrie petrolifere, fu la voce del tuono dei nostri antenati spinti alla guerra contro il civilizzato, fu un appello alla complicità, l’appello che rimbomba nelle teste degli individualisti intelligenti per attaccare come animali, ed è quello che siamo. L’esplosione assordante che terrorizzò più di una persona, il primo di Agosto di quest’anno a Brasilia, deve essere ricordato: possiamo attaccare dove meno se lo aspettano,e in qualunque altro posto a migliaia di chilometri da dove ITS è nata, e questo rammenta che l’internazionalizzazione nata alcuni mesi fa continua, segue vigente e minaccia ancora di più.

B) Del locale

Siamo la minaccia invisibile, che continua con la guerra, avanziamo impuniti,ridendo apertamente dei complotti per catturarci, mentre le autorità messicane continuano a marcire nella corruzione e continuano ad immergersi nella loro totale incompetenza e putrida immondizia.
Il grande scandalo nazionale fu l’uomo che abbiamo lasciato sdraiato, e che ansimava disperatamente boccate di vita, e moriva a poco a poco nella Città Universitaria, e che fu solo uno dei nostri attacchi contro la vita civilizzata, che abbiamo attuato con semplicità, utilizzando esclusivamente un coltello. Prima di commettere l’atto sapevamo molto bene che la “pazzia” mediatica si sarebbe “slacciata” con reazioni come pioggia torrenziale estiva che cade, e dopo aver commesso atti terroristici per più di cinque anni, c’è da aspettarsi che la PGR attui indagini per i nostri atti, e allo stesso tempo neghi la nostra esistenza, dato che sta raccogliendo “informazioni” da collezionare per 12 anni (1). Per questo motivo l’abbiamo rivendicato il giorno dopo, ma la realtà, è che alle ITS non importa dei coccodè dei balbuzienti e i patetici membri dell’indignata e sottomessa società, la quale non ha tardato nel segnalarci come “pazzi”, “criminali”, “psicopatici”, “assassini”, etc.
Non utilizziamo questo spazio per discutere se siamo pazzi o no, poiché di queste qualifiche non c’è ne frega un cazzo, non ci scandalizziamo di fronte ai supposti insulti che ci causano sole risate, invece di causarci un “cattivo momento”. In più alimentano il nostro schifo verso ogni spiraglio di valori morali difesi dagli imbecilli umanisti. Cosa cazzo volete allora!
Dopo il nostro attentato, le reazioni sono continuate, il capo di governo di Città del Messico, Miguel Ángel Mancera nega che le ITS siano gli autori del crimine in CU (2). Chiaro, era necessario che la più alta autorità governativa si esponesse di fronte all’accaduto per fermare la psicosi che imperava, ed impera, in CU,e per dare validità alla versione ufficiosa. Alle autorità non conveniva che la gente continuasse a pensare che un gruppo (o vari gruppi), depositano bombe, commettono assassini senza essere arrestati, e dall’altra parte, lo stesso gruppo abbia esteso la Tendenza verso altri paesi in pochi mesi.
Lo ripetiamo, dopo più di cinque anni di attentati commessi, siamo abituati agli stratagemmi delle autorità per “riappacificare” le situazioni- e di questo ci sono le prove-, e conosciamo le finte del capo di governo Mancera. Nel 2011 il “signore “ che non era ancora capo di governo bensì la persona che stava a capo della Procura Generale di Giustizia(PGJ) durante l’ondata di attacchi anarchici e delle “vecchie” ITS, arrivò a mentire affinché la cittadinanza e la cupola imprenditoriale che esigeva di fermare gli “attentatori”,credesse che le perizie simulate indicavano che gli incendi intenzionati e rivendicati dagli anarchici, fossero “corti circuiti”(3), e che le esplosioni di vari obiettivi erano “accumulazione di gas.” Ora- nel suo percorso professionale come capo di governo- per fare un altro esempio- Mancera ha respinto energicamente che a Città del Messico esistano “cartelli della droga”, e nonostante gli smemorati, i corpi appesi in ponti, i narco-messaggi e altri atti indicano che c’è una guerra costante per le “piazze” della capitale (4).
E ancora in più, per menzionare le sue recenti bugie, un gruppo musicale- che ha fama di avere relazioni col narcotraffico- venne attaccato in una zona esclusiva dl Città del Messico, e il cantante fu ferito da sconosciuti con colpi di pistola . Dopo le “indagini” la PGJ capitolina, negò che l’atto fosse un attacco diretto e disconobbe la vicenda, negando che il gruppo musicale sia in contatto con i gruppi criminali-narcos(5) e questo perché, come disse il capo :”nella città non ci sono cartelli della droga che operano.”
Sorprendentemente, molti ingollarono la versione degli apprendisti di Mancera nella PGJ, poiché le autorità non sole disistimano l’ovvio, ma arrivano all’idea assurda di negare la gran quantità di crimini facendoli passare per “cose insignificanti”. Questo tipo di atteggiamenti afferma solo la sua incompetenza e l’idiozia che “nega tutto”, prova probatoria per non credere a niente di quello che invece affermano di “risolvere” le autorità della Capitale, per mantenere la calma, ma che esiste nelle loro sporche menti solo in alcuni momenti.
Come si può credere a una persona che ha mentito tanto e per tanto tempo quanto procuratore e dopo come capo di governo? Che veridicità avranno le dichiarazioni di una persona come Mancera, che non perde l’opportunità di occultare una gran quantità di crimini in una città tanto caotica, per mantenere la moltitudine tranquilla?
Le abilità del “capo” non passano inosservate nel caso dei gruppi delle ITS- Città del Messico, e fu questo il motivo per cui abbiamo accettato di rispondere all’intervista di Radio Formula (7 ) sull’attentato in CU( dove la balbuzie nervosa di chi l’ha letta è molto spiritosa), e anticipando le sue dichiarazioni abbiamo scritto:

“Sappiamo “già che le autorità capitaline” stanno preparando le indagini tanto rozze e con mancanza di argomentazione, come sempre per indicare che non fummo “noi” e per non allarmare ancora di più la comunità universitaria.”

Alcune settimane dopo il nostro attentato, la stampa pubblicò la “versione ufficiale”(per idioti), dove scartava l’attentato e propagava la versione che la morte del capo degli uffici della facoltà di chimica, fu prodotta da una lite che ebbe con alcuni impiegati mentre consumavano “alcool” dentro il campus. (8)
Data questa “versione” delle autorità capitoline, un pugno di intelletualoidi moderni hanno creduto in maniera”irreprensibile”, “indiscutibile” ed “efficiente” a questa analisi. Come può leggersi in un’estesa “indagine” dell’alternativoide “feminisTO” Víctor Santana, edito nella rivista “Horizontal”(“Orizzontale” n.d.t) intitolato “Viaggi al fondo del cervello estremista” (9) , dove dice che crede alle autorità, condividendo il suo sollievo ( a metà,come afferma), perché le ITS non furono i responsabili. Su questo, non ci si può aspettare molto da un “chiacchierone” drogato che puzza di uguaglianza di genere e ha un gusto del cazzo per la letteratura,è che come espresso da qualcuno:”è come le cravatte, non serve a niente.”
Una settimana dopo e per “rinforzare” la versione “ufficiale”, l’opinione pubblica diffuse un’altra nota, dove affermava che tre individui erano stati captati dalle camere di vigilanza, fuggendo dal posto dove fu trovato il corpo dello “sfortunato” (10). Si disse che le persone coincidevano con quello menzionate dalle autorità una settimana prima, informazione che contraddiceva completamente la cosa detta in principio, e che affermava che nel luogo dell’assassinio non c’erano telecamere che potessero porre l’attimo in cui era stato eseguito il crimine né “inquadrare” i responsabili.
In evidenza a tutto questo, è chiaro che le autorità si videro forzate a inventarsi la propria versione per coprire la verità, e per la quale affermiamo in questo comunicato: Le ITS furono i responsabili dell’assassinio. A dispetto delle indagini, data la pressione mediatica esercitata e nonostante stessero cercandoci con discreta disperazione per un mese, anche così non poterono “presentarci” come i responsabili, e a dispetto di tutto nel loro sforzo di coprire il “sole con un dito”, non c’è da preoccuparsi, continueremo Attentando..

C) Dell’occultamento internazionale della mafia delle ITS

Un’altra delle strategie che hanno usato gli apparati di intelligenza in Messico, o in Cile per esempio, è la stupida relazione con gruppi anarchici, alla ricerca goffa tra essi, come allo stesso modo, i poliziotti cibernetici si”firmano” come “ITS” in vari commenti dentro alcuni blog anarchici per “pungere la cresta al gallo”. Ma le ITS non lasciano commenti sui blog. Diciamo alle autorità: che continuino a diffamarci, continuino a cercare inutilmente,la ricerca sarà infruttuosa!
La strategia governativa nel zittire l’informazione è semplice da decifrare, benché non sia cosi solo in Messico, ma anche in altri paesi. La stessa cosa è avvenuta con le ITS-Cile, dopo l’Attentato incendiario contro un autobus Transantiago nel Febbraio di quest’anno. La stampa pubblicò l’avvenimento, e nonostante i suoi reportage antecedenti, occultò la rivendicazione, occultò la “sigla” responsabile per non allarmare la società. (11)
La stessa situazione è successa con le ITS-Argentina, dopo svariati attacchi realizzati a Febbraio: le minacce fatte arrivare alla stampa e le “decine e decine” allarmi-bomba, l’avvelenamento di decine di bibite in questo mese. Nonostante questo le autorità hanno occultato che a Buenos Aires opera Un altro gruppo delle ITS.
In Brasile ugualmente, dopo che una pentola-bomba esplose in maniera formidabile, dopo la rivendicazione e dopo che arrivò ai “media”,la stampa diede di matto e disse che l’atto aveva “indizi” di attentato terrorista (12), evidenziando così la continuità nell’internazionalizzazione del gruppo (13).Sapendo che mancavano pochi giorni per l’apertura dei Giochi Olimpici del 2016, e glorificando l’intelligenza militare dello stato brasiliano per avere fermato varie persone relazionate con ISIS (“neutralizzando” così possibili attentati), le autorità in combutta con la stampa classificarono l’attacco dell’ITS-Brasile come un “atto vandalico” (14) cercando così di zittire davanti al mondo l’espansione dell’Eco-estremismo in quelle terre,ma con poco successo (15).
Tutte queste cose ci fanno capire solo che, ITS è la minaccia invisibile, le autorità dei paesi dove abbiamo presenza lo sanno molto bene, che proseguano, con la stessa strategia, noi non toglieremo il “dito della riga”.

“Le “mie genti” sono poche, si assomigliano come alberi dispersi in una pianura spazzata dalla tormenta..Ci fu un tempo in cui il nostro paese copriva la terra come le onde, come il mare agitato copre il suolo rivestito di conchiglie, ma quei tempi sono passati, come è passata la grandezza delle tribù che rimangono oggi,unicamente, un ricordo funebre”.
–JS

d) Della Responsabilità

Detto questo, rivendichiamo i recenti Attentati:

–4 Agosto: Ci trasformiamo in animali notturni e nella profonda oscurità della mattina, abbandoniamo una valigetta-bomba vicino alla stazione Lechería del Treno Suburbano in Cuautitlán Izcalli, Stato del Messico.

-4 Agosto: Mentre la pioggia ci proteggeva e il cielo tuonava come se un frondoso albero fosse stato abbattuto dal vento, abbandoniamo un pacchetto-bomba nell’ufficio del riconosciuto medico e scientifico Gerardo Jiménez Sánchez nella colonia San Angelo, Delegación Álvaro Obregón, Città del Messico. Jiménez è Presidente di Genómica e Bioeconomía A.C. e direttivo fondatore dell’Istituto Nazionale di Medicina Genómica in America Latina.
Gli esplosivi “firmati” dalle ITS furono occultati dalla stampa, ma non importa,colpiremo di nuovo, in quel momento eravamo insieme ai demoni dei nostri antenati, ritorneremo per attaccare dove meno se lo aspettano..
Apprendiamo dalla Natura Selvaggia, delle sue reazioni violente e indiscriminate, come il temporale tropicale chiamato “Earl”, che ha colpito alcuni stati del sud e della costa meridionale di questi territori, lasciando “desolazione”, caos, distruzione delle infrastrutture e poco meno di 50 morti. Che ogni iper-civilizzato morto nei “disastri naturali” porti con sé la nostra gioia, come ogni vittima mortale e non mortale degli Eco-estremisti e Nichilisti-Terroristi.

“Maledetta sia la razza che ha invaso il nostro paese e ha preso le donne dei nostri guerrieri! I nostri genitori dalle loro tombe disapprovano l’essere schiavi e codardi. Li sento ora nel lamento dei venti. Le lacrime cadono dai cieli lacrimosi. Che la razza [civilizzata] si perda e muoia! Si sono impadroniti della nostra terra, hanno corrotto le nostre donne, hanno profanato le ceneri dei nostri morti! Questa razza deve essere intrepida, nella loro scia di sangue, dal luogo, dove è arrivata..”
– Tecumseh

Terrore e morte per gli iper-civilizzati!
Per l’avanzata dell’internazionalizzazione della mafia-ITS!
Morte alla morale dell’Attacco!
Avanti Eco-Estremisti di Messico, Cile, Argentina e Brasile!
Avanti Nichilisti Terroristi in Europa, Asia e America!
Axcan Kema Tehuatl Nehuatl!

Individualisti Tendenti al Selvaggio-Messico:
-Uroboro Silvestre (Stato del Messico)
-Gruppo Occulto “Furia di Lince”(Città del Messico)

Notas:

1) http://www.excelsior.com.mx/nacional/2016/06/30/1101986

(2) http://www.eluniversal.com.mx/articulo/metropoli/cdmx/2016/07/1/mam-muerte-de-empleado-de-unam-no-refiere-grupo-extremista

3) http://laprimeraplana.com.mx/grupo-anarquista-reivindica-incendios-en-walmarts/

4) http://www.proceso.com.mx/439155/hallan-2-cabezas-humanas-en-la-cdmx-mancera-reitera-narco

5) http://www.eluniversal.com.mx/articulo/metropoli/cdmx/2016/07/3/pgj-descarta-ataque-directo-contra-vocalista-de-banda-ms

6) http://regeneracion.mx/aumentan-homicidios-en-la-cdmx-es-el-nivel-mas-alto-en-18-anos/

http://www.contralinea.com.mx/archivo-revista/index.php/2016/08/07/seguridad-nacional-mexico-al-borde-del-colapso/

7) http://www.radioformula.com.mx/reproductor.asp

8) http://www.razon.com.mx/spip.php?article314697

9) http://horizontal.mx/viaje-al-fondo-del-cerebro-extremista/

10) http://www.excelsior.com.mx/comunidad/2016/07/23/1106702

11) https://maldicionecoextremista.noblogs.org/post/2016/05/26/chile-grupos-reivindican-ataques-en-la-capital/

12)http://www.correiobraziliense.com.br/app/noticia/cidades/2016/08/02/interna_cidadesdf,542737/pf-investiga-explosao-com-indicios-de-atentado-terrorista-no-centro.shtml

13) http://www.vice.com/pt_br/read/grupo-eco-extremista-assume-atentado

14) http://radios.ebc.com.br/revista-brasil/edicao/2016-08/especialista-acredita-que-explosao-em-brasilia-foi-ato-de-vandalismo

15) https://www.thesun.co.uk/news/1577179/eco-terrorists-who-detonated-pressure-cooker-bomb-last-week-declare-war-on-the-olympics-in-revenge-for-bulldozing-wildlife/